Fai una Donazione

Come effettuare la tua donazione all’Associazione Onlus E TI PORTO IN AFRICA…:

Bonifico Bancario

IBAN:   IT 05K0843176140000001400448


 Bollettino Postale

Conto Corrente Postale n. 79142246 (scarica bollettino postale)


Carta di Credito 

 con PayPal cliccando qui o scrivendo a: [email protected]


RID (domiciliazione bancaria)

Fai una donazione regolare: con il RID bancario o postale garantirai continuità al  progetto scarica il modulo, per attivare il bonifico permanente che può essere revocato in  qualsiasi momento; chiamaci allo 339 8937734 oppure invia una mail a [email protected]

cropped-Logo-E-ti-porto-in-Africa.png

Dona il tuo 5×1000 

A te non costa nulla. Per noi è cibo, scuola e salute.

Nella dichiarazione dei redditi basta la tua firma ed il codice fiscale dell’Associazione E ti porto in Africa: C.F. 90021270419

  • Se presenti i modelli 730 o Unico firma nel riquadro dedicato alle ONLUS e indica il codice fiscale dell’ Associazione E ti porto in Africa – CF 90021270419.
  • Se non devi presentare la dichiarazione dei redditi, puoi comunque destinare il 5×1000 all’Associazione E ti porto in Africa: basta compilare (con firma e codice fiscale) la scheda fornita con il CUD, consegnandola gratuitamente in busta chiusa in banca o in posta.

 Lasciti testamentari

Puoi sostenere i nostri bambini presso ii Centri Nutrizionali, Centri di Accoglienza, Mense Scolastiche e Asili Nido anche con le donazioni e con i lasciti testamentari (siamo a tua disposizione per qualsiasi chiarimento). Fare un lascito è un atto di grande generosità per la costruzione di un mondo migliore.


Benefici fiscali per i donatori (persone fisiche e aziende)

Donare oggi è ancora più vantaggioso in termini fiscali.

L’Associazione di Volontariato Missionario Onlus E ti porto in Africa è una ONG (organizzazione non governativa) ai sensi della legge n. 49/87 ed è una ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) ai sensi del d.lgs. n. 460/97.
E’ iscritta nel registro regionale delle Associazioni di Volontariato (Decreto n.100 del 30.04.01)

Le agevolazioni fiscali prevedono la possibilità per le persone fisiche e per gli enti soggetti all’imposta sul reddito delle società (IRES) di portare in detrazione d’imposta e/o in deduzione dal reddito le erogazioni liberali in denaro e/o in natura in favore di ONLUS, secondo le seguenti modalità:

PERSONE FISICHE
Deduzioni. I privati possono dedurre dalla base imponibile del reddito IRPEF:
– le erogazioni liberali in denaro e in natura per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14, comma 1, D.L. 35/05 convertito in Legge n. 80 del 14/05/2005, +DAI – VERSI).
Detrazioni. In alternativa i privati possono detrarre dall’imposta IRPEF dovuta:
– un importo pari al 26% delle erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 30.000,00 euro annui (art. 15 comma 1.1 D.P.R. 917/86 , come modificato da art. 1, comma 137, lettera a, Legge 23/12/2014, n. 190).
Modalità di erogazione
Per le erogazioni in denaro devono essere utilizzati gli strumenti volti a fornire la rintracciabilità per l’amministrazione finanziaria della donazione effettuata.
Nello specifico si richiede che i versamenti siano effettuati esclusivamente utilizzando uno dei seguenti sistemi o intermediari di pagamento:

  • bonifico bancario (banca)
  • bollettino postale (posta)
  • carte di debito, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari (sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241)

IMPRESE/AZIENDE
Le imprese possono dedurre dal reddito d’impresa, scegliendo tra due possibilità:

  • le erogazioni liberali  in denaro per un importo non superiore a euro 30.000,00 o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art. 100 c. 2 l. h D.P.R. 917/1986 come modificato da art. 1, comma 137, lettera b, Legge 23/12/2014, n. 190);
  • le  erogazioni liberali in denaro e in natura per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14, comma 1, D.L. 35/05 convertito in Legge n. 80 del 14/05/2005, +DAI – VERSI).

E non dimenticare di conservare:

  • la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale;
  • l’estratto conto della carta di credito, per donazioni con carta di credito;
  • l’estratto conto del proprio conto corrente (bancario o postale), in caso di bonifico o RID.

N.B. Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro. Le donazioni in contante non rientrano in alcuna agevolazione.


cropped-Logo-E-ti-porto-in-Africa.png

  E ti porto in Africa – Associazione di Volontariato Missionario ONLUS
Via Salvo d’Acquisto, 33 – 84047 Capaccio-Paestum (SA) C.F. 04316830654
Tel. & Fax 339.89377734  – [email protected]
www.etiportoinafrica.it